Microcamera spia

Basta un forellino minuscolo, una capocchia di spillo, per nascondere una microcamera spia.

Ieri volevo nascondere una microcamera in ufficio perchè quando è chiuso nessuno ha il permesso di entrare, e dato che conservo documenti riservati e sensibili sui miei clienti, ho pensato di aumentare il livello di sicurezza, instllando delle telecamere nascoste.

Ho optato per delle microcamere spia poichè l’intera struttura operativa è già dotata di videosorveglianza classica, le telecamere per l’impianto d’allarme, sono segnalate con regolare cartello che indica chi è il titolare del trattamento dei dati e per quale scopo.

Dove nascondere una microcamera

La mia priorità è quella di vedere una determinata zona dell’ufficio, ovvero scrivania e casetti. Partendo da questo presupposto e considerando che quasi tutte le microcamere hanno un angolo di visuale di circa 70/90° , ho dovuto cercare un punto che mi potesse dare la visuale che volevo.

La mia scelta è andata su un quadro. Alle spalle della scrivania ho un bel qualdro, si fa per dire:) Un bellissimo skyline di NEW YORK in bianco e nero. Perfetto per nascondere una microcamera spia.

ALIMENTAZIONE DELLA MICROCAMERA: BATTERIA A LUNGA DURATA O CORRENTE ELETTRICA?

In questo caso la scelta era obbligata, non ci sono prese nelle vicinanze e quindi ho utilizzato delle batterie .

In questo caso lo spazio disponibile per le batterie era molto limitato, cioè meno di 2 cm che è lo spessore del telaio del quadro, così ho utilizzato una serie di batterie piatte alte circa 1 cm ricaricabili che mi forniscono una autonmia di circa 800 ore di funzionamneto continuo, ovvero registrano in presenza di movimento, trasmettono alla retre wifi il video registrato e mi danno la possibilità di vedere in diretta o in un secondo momento i filmati.

Si ora ho un quadro molto pesante per via del megapacco batterie titanico incollato con del biadesivo al telaio, ma ho una autonomia lunghissima e la comodità di una microcamera spia in wifi che registra anche su una memoria interna di tipo SD.

QUANDO REGISTRA LA MICROCAMERA?

Per evitare di registrare e consumare memoria inutilmente, ho impostato la microcamera in modo tale che si attivi dalle 20 circa la sera fino alle ore 08 di mattina, solo quando rileva un movimento.

Quando ad esempio la donna delle pulizie entra nel mio ufficio la microcamera avverte un cambiamento di immagine e mi invia una fotografia immediatamente sul cellulare. Inoltre inizia a registrare in modo automatico con un registratore interno alla microcamera, in più se vedo qualcosa di particolarmente interessante dal cellulare, posso registrare direttamente con il telefonino quanto stà accadendo , così non dovrò nemmeno preoccuparmi di fare il download del filmato che mi interessa tramite l’applicazione della telecamera , nè di andare a scaricare il filmato dalla micro SD ( inserendola in un pc o mac, oppure utilizzando un lettore di micro sd card e utilizzando la funzione OTG da un cellulare ANDROID.

Ho utilizzato un dongle con porta usb tipo C e sul mio cellulare funziona divinamente.

qui sotto una lista dei dongle disponibili su amazon

lettore sd usb c otg